Image-empty-state.png

Paola Zannini (Smita)

face_edited_edited.png
insta_edited.png

Paola Zannini, nome artistico Smita, nasce a Ferrara nel 1960 dove attualmente risiede. Si è avvicinata all’arte grazie alla sensibilità del padre, che ha riconosciuto in lei potenzialità creative fin da piccola. Ha iniziato a frequentare la scuola di pittura diretta dai pittori ferraresi Alfeo Capra e Paolo Fabbri.
Successivamente si trasferisce in India presso la Multiversity di Poona, centro internazionale di arti creative e ricerca personale.
Con la pittrice giapponese Meera Hashimoto inizia un lavoro di ricerca sul colore attraverso un processo meditativo-artistico, seguendo il proprio impulso creativo ed espressivo.
In seguito approfondisce la propria creatività con studi sulla pittura antroposofica ispirata da Rudolf Steiner.
Attualmente esplora temi e tecniche nuove, dove la dimensione emotiva, provocata dai colori dell’astratto o dalle interpretazioni della natura, lascia spazio a temi dove l’uomo si colloca al centro della scena, senza che la dimensione onirica perda la propria intensità.

“Creo, dedicandomi al mistero, alla danza animica, al silenzio e allo stupore. Cerco il movimento invisibile dei sentimenti. Ricerco l’imperfezione, entrando nella profonda e tormentata oscurità nella quale incontro possibilità”

ADAM
acrilico su tela
120x100
2019

ALEXANDRA
acrilico su tela
100x50
2020

SEMBIANZE
acrilico su tela
90x70
2019

PRIDE
acrilico su tela
100x100
2020

PENELOPE
acrilico su tela
80x80
2020

EMANAYATTA-UOMO
acrilico su tela
100x100
2020

BLUE MAN
acrilico su tela
100x100
2019

I DANNATI
acrilico su tela
100x70
2018

I PASSANTI
acrilico su tela
100x60
2018

CAMMINO DELLE ANIME
acrilico su tela
90x70
2018