Antonio Fiesoli nato il 06 febb 1943 a Calenzano (FI) loc.Travalle ha iniziato fin da giovane a cimentarsi prima nella scultura ed in seguito nella pittura . Nella scultura ha iniziato a scolpire il legno,materiale che si trovava facilmente dai condadini della zona, per poi passare più tardi a materiali come le fusioni in bronzo ottone e di terrecotte. Nel contempo alternandosi alla pittura. Su alcune recensioni viene collocato come pittore e scultore tra il sacro ed il profano. "Voglio parlare di un'artista toscano, che sin dagli anni della sua giovinezza si è caratterizzato per una forte sensibilità verso lo splendore e la varietà infinita di forme che la natura ogni giorno offre; soprattutto perché nato e cresciuto a Travalle,un'isola verde vicino a Calenzano, dove quelle forme poteva osservarle e studiarle così bene da lasciare una traccia indelebile nel suo cuore e nella sua memoria. Ha iniziato a fare arte intorno agli anni '60 realizzando oprre in legno,poi più tardi sperimentando altri materiali come il bronzo,ottone e la terracotta. Nella sua recente produzione (qui si parla fino all'anno 1997) è riuscito ad operare un'acuta sintesi formale attraverso una sublimazione delle forme naturali che anni addietro aveva saputo ben assimilare. È giunto adesso ad una ricerca espressiva che non tralascia di far apparire la sua matrice profondamente calata nella cultura etrusca,da buon toscano qual'e'. Le sue opere esili e forate si assottigliano sempre più, cercando di trovare uno slancio verso l'alto, alla ricerca di una stilizzazione e di una essenzializzazione delle forme." (Loredana Gennaro).

 © 2020  by Galleria Milanese

Tutti i diritti riservati

Segui il meglio dell'arte sui nostri social network

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Vimeo Icon
Invia recensioneNon mi piaceCosì cosìBeneFantasticoLo adoroInvia recensione